Università Atlantidea
  • Scuola di Danza
  • luglio22nd

    “Vivo già fuori di me” diceva Santa Teresa. Vivere fuori di sé, per stare oltre sé stesso. Vivere disposto al volo, sempre, a qualsiasi partenza. (María Zambrano)

    Dopo più di un anno di preparazione, discussioni, incontri, scambi di mail e (auto)selezione dei partecipanti, si parte! Il 28, 29 e 30 luglio si svolge a Coa Sa Mandara la I edizione del seminario integrato che ha come tema “Il vecchio codice, il nuovo codice”. Di che cosa si tratta? L’iniziativa nasce dalla collaborazione di Viola Padovani e Domenico Fiormonte. Viola è la fondatrice del Centro Studi Platone e di Università Atlantidea. Domenico è ricercatore in sociologia della comunicazione all’Università di Roma Tre. Due mondi apparentemente lontani e diversi si incontrano, collidono, si fecondano a vicenda. Per generare il nuovo. Di qui nasce il primo esperimento di “università integrale”, un sogno che parte, fra le molte cose, dalla constatazione dell’insufficienza e dei vuoti della formazione tradizionale. Qui trovate una riflessione di Domenico e il testo di introduzione al seminario di Viola. Nelle tre giornate del seminario, scandite mattina e sera da un’attività con il corpo (Yoga, camminata, danza, lavoro alla terra, ecc.), proveremo a costruire un percorso di decostruzione dei vecchi codici (etici quanto psicologici, politici quanto estetici) e di esplorazioni di nuove modalità di rappresentare (ri-codificare) il nascente. Poiché siamo urgentemente chiamati a elaborare un pensiero nuovo che sappia interpretare ciò che (ci) sta accadendo.

    Leggi il programma. Scarica e compila il modulo di iscrizione.

  • aprile26th

    La danza del futuro sarà un movimento nuovo, il risultato dell’intera evoluzione attraverso cui è passata l’umanità
    (Isadora Duncan)

    La nostra danza è vissuta fuori dal concetto di “forma” intesa come costruzione del movimento e come studio della postura legata ad un concetto, a un contenuto. Al contrario essa vive come espressione di movimenti spontanei.
    Così come un amore, un’emozione, un incontro, non possono, quando sono veri, riproporre l’uguale, l’identico, ma vivono nell’estemporaneità del sentire, così noi danziamo.
    La nostra volontà è un collegamento tra tutte le gestualità corporee, è il filo che ci dà forza, ci spinge, ci sostiene. L’Archetipo.
    Ogni volta è una volta nuova, ogni movimento è espressione dell’interiorità che si manifesta

    Fra i Simposi organizzati dalla Scuola:

    Danza, la Storia, la Memoria
    Danza, e Iside Sophia
    Danza, il Principio Femminile
    Danza, il Mito della Caverna
    Danza, la Cura del Corpo
    Danza, la Protezione
    Danza, il suo Potere Oggi in questo Passaggio
    dei Tempi

    Simposi e Ricerca individuale:
    Il Femminino Sacro
    Maschile – Femminile
    La Coppia e il Superamento della Tribolazione
    I 7 Gradini del Sesso
    Genitori che hanno paura dei propri figli