Università Atlantidea

aprile20th

Questo è il regno di Mnemosine. Qualora tu venga a morire, andrai alle case ben fatte di Ade: a destra c’è una fonte; accanto ad essa sta un bianco cipresso. Venendo laggiù le anime dei morti trovano refrigerio. A questa fonte non ti avvicinare affatto! Ma più avanti troverai la fresca acqua che scorre nel lago di Mnemosine: di sopra vi sono i custodi. Essi ti domanderanno, nell’animo loro prudente, che cosa tu veramente chieda alla Tenebra di Ade funesto. Dì: figlio io sono della Greve e di Urano stellato. Sono arso da sete e muoio, ma datemi subito la fresca acqua che scorre dal lago di Mnemosine”. E, invero, avranno misericordia di te con il consenso del re di sotterrra; e, invero, ti permetteranno di bere al lago di Mnemosine e, invero, anche tu, dopo aver bevuto verrai alla via sacra che anche altri iniziati e baccanti percorrono incliti<

La Scuola Mnemosine è il cuore di Università Atlantidea. All’interno di Mnemosine Viola Padovani crea, insegna e coordina i simposi, i seminari e gli altri eventi che si svolgono a Coa Sa Mandara o in altri sedi. Mnemosine è la cura dell’anima e il recupero della memoria. Non ha forma definitiva, come l’acqua del lago che le dà nome, ma di volta in volta è danza, è parola, è meditazione, è ascolto. Scrive Viola in un intervento dedicato alla Scuola: “Figlio del caso, frutto del caso, amante del caso… senza storia. Questo è l’uomo di oggi, dimentico di tutto ciò che fu e ignaro di ciò che è e che sarà”. Ma “il senso c’è, esiste, anche se quasi nessuno cerca di ottenerne lettura e comprensione”. Sulle rive di Mnemosine cercheremo di ritrovare il contatto con questo senso – che credevamo perduto o avevamo negato.

Mnemosine non è certo un percorso facile. Ma non è più possibile rimandare: “è giunta l’ora di riprendere martello e scalpello accettando anche di  bucare il duro granito per scavare e riscoprire la nostra storia…”

Nessun commento

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Sorry, the comment form is closed at this time.